Cerca destinazione

Bed and Breakfast a Tivoli

(14) annunci di Bed and Breakfast e Appartamenti a Tivoli.

Luoghi di interesse a Tivoli

Sleeping tivoli b&b

immagine
Tivoli

Sleeping tivoli b&b

Animali non ammessi / Localita' termale


Le vestali bed and breakfast

nessuna immagine
Tivoli

Le vestali bed and breakfast

Animali non ammessi / Siamo in centro citta'


Pubblicizza gratis il tuo Bed and breakfast

Relais tivoli inn

nessuna immagine
Tivoli

Relais tivoli inn

Animali non ammessi / Siamo in centro citta'


B&b villa adriana

nessuna immagine
Tivoli

B&b villa adriana

Ammessi animali di piccola taglia / Siamo in centro citta'


Stanza doppia a tivoli terme

nessuna immagine
Tivoli

Stanza doppia a tivoli terme

Animali non ammessi / Localita' termale


Il vecchio treno

nessuna immagine
Tivoli

Il vecchio treno

Animali non ammessi / Siamo in centro citta'


Bed & breackfast harry di maria teresa e laura

nessuna immagine
Tivoli

Bed & breackfast harry di maria teresa e laura

Animali non ammessi / Siamo in centro citta'


B&b il piccolo bosco

nessuna immagine
Tivoli

B&b il piccolo bosco

Animali non ammessi / Siamo in campagna


Pubblicizza gratis il tuo Bed and breakfast

Palazzo maggiore

nessuna immagine
Tivoli

Palazzo maggiore

Animali non ammessi / Zona lacustre


Bed and breakfast la panoramica

nessuna immagine
tivoli

Bed and breakfast la panoramica

Animali non ammessi / Siamo in centro citta'


Il giardino di rosy

nessuna immagine
Tivoli

Il giardino di rosy

Animali non ammessi / Localita' termale


Casale sant`angelo b&b

nessuna immagine
Tivoli

Casale sant`angelo b&b

Animali non ammessi / Siamo in campagna


Tivoli b & b

nessuna immagine
Tivoli

Tivoli b & b

Animali non ammessi / Siamo in centro citta'


B&b platone

nessuna immagine
Tivoli

B&b platone

Animali non ammessi / Localita' termale


Pubblicizza gratis il tuo Bed and breakfast

  • 1

Tivoli, gioiello dell’antica Roma

Tivoli

Le ville più belle d’Italia. Tivoli sorge a circa 35 km di distanza da Roma e con essa condivise origini e fortune.
Nel IV secolo a.C. l’antica Tibur fu, infatti, designata municipio romano e già nei secoli successivi fu scelta come sede di numerose ville nobiliari fatte costruire da alcuni potenti e ricchi romani, tra i quali Orazio, Cassio, Publio Quintilio ed Adriano.

I resti della Tibur romana si trovano disseminati sia nel centro storico che nei dintorni, tra i più notevoli vi sono l’Anfiteatro di Bleso ed i templi: di Vesta, della Sibilla, della Tosse e quello dedicato ad Ercole Vincitore.
La grande ricchezza di Tivoli risiede però nelle sue ville.

Villa Gregoriana e Villa di Manilio Viscopo

La Villa di Manlio Viscopo sorgeva nella “Valle dell’inferno” scavata dal fiume Aniene nei pressi dell’acropoli di Tivoli. Nata nel II secolo d.C., era dotata persino di acqua potabile ma fu quasi totalmente distrutta da una potente alluvione nel’anno 106.
I resti della villa romana sono inglobati nel giardino della Villa Gregoriana. Quest’ultima fu fatta edificare da papa Gregorio XVI nel 1835 con lo scopo di arginare le piene devastanti dell’Aniene, furono infatti creati due cunicoli che canalizzando l’acqua del fiume sotto il Monte Catillo, ne deviavano il percorso lontano dal centro abitato.

Villa Adriana

Patrimonio dell’umanità UNESCO, la villa fu residenza dell’imperatore Adriano tra il 118 ed il 138.
Il primo nucleo di questo imponente complesso fu costruito intorno al 100 a.C. per Lucio Cornelio Silla e successivamente passò nelle mani della moglie di Adriano, Vibia Sabina.
Villa Adriana è la più grande villa mai appartenuta ad un imperatore romano, essa occupava infatti oltre 120 ettari ed era costituita, oltre che dalla residenza dell’imperatore, anche da magnifici giardini, grandi piscine, maestose fontane, poi ninfei, portici, terme e ancora palestre, stadi, teatri, basiliche e templi.

Villa di Quintilio Varo

Edificata tra il III secolo a.C. ed il II secolo d.C. era seconda, in termini di estensione, soltanto alla Villa di Adriano. Essa occupava infatti sei ettari di terreno a pochi chilometri nord-est della Villa Gregoriana, sulla sponda opposta del fiume Aniene.
I resti dell’imponente complesso provano che la villa era dotata di una grande peschiera per l’allevamento ittico, di un complesso reticolato di acquedotti, di un ninfeo, di vari criptoportici e di una terrazza utilizzata come aiuola.
Purtroppo non molto resta dell’antico splendore di questa villa.

Villa di Bruto

Fu edificata intorno al 20 a.C. per il giurista Marco Bruto.
Il complesso sorge su una serie di terrazze costruite per permettere alla villa di affacciarsi su un panorama mozzafiato. Molti dei muri perimetrali degli edifici, alcuni archi e dei criptoportici sono ancora visibili nel sito archeologico, ma ciò che più sorprende sono le pitture che testimoniano la magnificenza decorativa degli ampi ambienti che costituivano la villa.
Non resta traccia di un antico teatro che doveva trovarsi in quest’area.

Villa di Cassio

Si trova nei pressi della Villa di Bruto e come quest’ultima sorge su un piano terrazzato. Il nucleo centrale della villa era composto da una serie di stanze decorate con marmi, sculture e mosaici.
Alcuni di questi preziosi reperti sono conservati all’interno del Museo Pio-Clementino dei Musei Vaticani.

A Tivoli trovarono posto, dunque, alcune delle ville romane più belle ma il fascino di questo luogo richiamò, alcuni anni più tardi, altri uomini che facoltosi che qui vollero edificare le loro ville… nacque così, nel 1550, la meravigliosa Villa d’Este, patrimonio dell’umanità UNESCO.